DevozioneInni

Sri Durga Kavach

Lo Sri Durga Kavach è una raccolta di Shloka tratta dal Markandeya Purana. La sua lettura durante il Navratri è particolarmente indicata e benefica. Lo Sri Durga Kavach racchiude e incorpora l’energia della Devi dentro ogni singolo frammento della nostra persona, così da unire il singolo ente all’unità della Mula Prakriti. Perciò è un potentissimo talismano (Kavach), trasmesso da Brahma a Markandeya a beneficio dell’umanità.

*****

Sri Durga Kavach

******

Atha Devyaah Kavachamh

AUM Asya Shrii Chandii Kavachasya

Brahmaa R^Ishhih Anushhtup.H Chhandah Chaamundaa Devataa

Angaanyaa Soktamaataro Biijam.H Digbandha Devataa Stattvamh

Shri Jagadamba Apriityarthe Saptashatii Paathaan^ Gatvena Jape Viniyogah

AUM Namas Chandikaayai

Il saggio che governa lo Shri Chandi-Kavach è Brahma, il metro è Anushtup. La divinità è Chamunda, il seme è “Anganyasakta Matar”, il principio è Digbandha Devata. Questi versi sono recitati quali parte dello Sapta-Shati, per compiacere Jagadamba.

OM! Sia omaggio e obbedienza a Chandika.

Maarkandeya Uvaacha

AUM Yadh_goohyaM Paramam Loke ; Sarva Rakshaakaram NR^iNaam.h

Yaanna Kasya_chidaa_khyaatam ; Tanme Bruuhi Pitaamaha |1|

Così disse Markandeya: O Brahma rivelami il segreto che nessuno ha mai rivelato, il segreto che protegga tutti gli esseri umani del mondo.

Brahmo Vaach

Asti Goohya_tamam Vipra ; Sarva bhuuto pakaa_rakam.h

Devya_astu kavacham punyam ; takshinash_va Mahaamune |2|

Brahma rispose: vi è dunque il Devi Kavach, che è il segreto dei segreti, il più utile per tutti gli esseri. Ascolta, o saggio. Durga è chiamata con questi nomi:

Prathamam Shailaputrii cha ; DvitiiyaM Brahmachaarinii

Tritiiyam Chandra ghanteti ; Kushmaan_deti Chatur_thakam.h |3|

La prima forma è Shilaputri, Figlia del Re dell’Himalaya; il secondo nome è Brahmacharini, colei che osserva il celibato; il terzo è Chandraganta, colei che indossa la luna come monile; il quarto è Kushmanda, colei che controlla l’universo.

Panchamam S_kandamaateti ; Shha_shhtham Kaatyaa_yaniiti cha

Saptamam Kaala_raatrii_ti ; Mahaa_gaurii_ticha_ashhtamam.h |4|

Il quinto è Skandamata, madre di Kartikkeya; sesto Katyayani, colei che nacque per soccorrere gli dei; il settimo è Kalaratri, colei che è scura come Kali; l’ottavo è Mahagauri, colei che si sottopose all’ascesi più severa.

Navamam Siddhi_daatrii cha ; Nava_durgaah Prakiir_titaah

Uktaan_yetaani naamaani ; brahma_naiva mahaat_manaa |5|

La nona è Siddhidarti, colei che accorda la perfezione spirituale. Coloro che ti onorano, O Dea, con devozione, ottengono prosperità vera. Veramente, o Dea degli Dei, tu proteggi coloro che ti onorano.

Agninaa Dahya_maanastu ; Shatrumadhye Gato Ra_Ne

Vishha_me Durgame chaiva , bhayaarh Sharanam Gataah |6|

Na Teshhaa.n Jaayate ; Kinchi_da_shubham_rana_sam_kaTe

Naapadam Tasya Pashyaami , Shoka_duhkha_bhayam na hi |7|

Yaistu Bhaktyaa Smritaa Nuunam ; Teshhaa.n vR^iddhiH Prajaayate

Ye Tvaan Smaranti Deveshi ; Rakshase Taanna Sam_shayah |8|

Coloro che sono perseguitati, che sono ostaggio dei nemici, quelli che si trovano in mezzo alla battaglia, circondati dalle fiamme, in territori ostili e invalicabili, se si arrendono a Durga, devotamente, non subiscono calamità, paura, né sofferenze.

Preta_samsthaa tu Chaamundaa ; Vaaraahii Mahishhaasanaa

Aindrii Gaja_samaa_ruuDhaa ; Vaishhnavii Garuda_asanaa |9|

La Dea Chamunda siede su un cadavere, Varahi cavalca il bufalo, Aindri monta l’elefante e Vaishnavi l’aquila.

Maaheshvarii vR^ishhaaruuDhaa ; Kaumaarii Shikhi_vaahanaa

LakshmiiH Padmaasanaa ; Devi Padmahastaa Hari Priyaa |10|

Maheswari cavalca il bue, Kumari viaggia con un pavone, Lakshmi, amata da Vishnu, siede su un fiore di loto e un altro loto regge con una mano.

Shvetaruupa_dharaa Devi ; Iishvarii vR^ishha_vaahanaa

Braahmii hamsa_samaaruuDhaa ; Sarvaa_bharana_bhuush_hitaa |11|

Ishwari, la bianca Dea, cavalca il bue e Brahmi, adorna di gioielli, monta il suo cigno.

Ityetaa Maatarah Sarvaah , Sarvayoga Saman_vitaah

Naanaa_bharana_shobhaaghyaa , naanaa_ratno pasho_bhitaah |12|

Tutte le madri sono per propria natura perfette nello yoga e padrone di ogni conoscenza, così come la loro forma risplende dell’ornamento dei vari monili.

dR^itiyante RathamaaruuDhaa ; Devyah Krodha_samaa_kulaah

ShaN^khaM Chakram Gadaa.n ; Shakti.n Halamcha Musalaayudhamh |13|

Khetakam Tomaram Chaiva ; Parashu.n Paashameva cha

Kuntaayudham TrishuulaM cha ; Shaaraam_aayudha_muttamam.h |14|

Daityaanaa.n Dehanaashaaya ; Bhaktaa_naama_bhayaaya cha

Dhaarayantya_ayudhaa_niitthaM ; Devaanaa.n cha Hitaaya vai |15|

La Dea giunge alla guida del carrl divinl e la sua espressione è feroce e battagliera. Brandiscoe la conchiglia, il disco, la mazza, la falce, il bastone, la lancia, l’ascia, il cappio, il tridente, l’arco e le frecce. Usa le sue armi per colpire i demoni e proteggere i devoti, e per il beneficio dei celesti.

Namaste.astu Mahaaraudre ; Mahaa_ghora_paraakrame

Mahaabale Mahotsaahe ; Mahaa_bhayavinaashini |16|

Salute a Te, dunque, o Dea dall’aspetto feroce, dal terribile potere, dalla forza straordinaria, distruttrice dei peggiori timori.

Traahi maa.n Devi Dushhprekshye ; Shatruunaa.n bhayavar_dhini

Praachyaa.n Rakshatu Maa_maindrii ; Aagney_yaam_agni_devataa |17|

Dakshine.avatu Vaaraahii ; nai_rityaa.n khadga_dhaarinii

Pratiichyaa.n Vaarunii Rakshed.h ; Vaayavyaa nmRiga_vaahinii |18|

Dea che è difficile vedere, Tu che instilli il terrore nei nemici, vieni in mio soccorso. Che la dea Aindri mi protegga da Oriente. Che Agni devata (dea del fuoco) mi protegga da sud-est, Varahi (Shakti di Vishnu in forma di cinghiale) mi protegga da Sud, Khadgadharini (con la spada) mi protegga da sud-ovest, Varuni (Shakti di Varuna, dio della pioggia) mi protega da Ovest e Mrgavahini (che cavalva il cerbiatto) mi protegga da nord-ovest.

Udiichyaa.n Paatu Kaumaarii ; Aishaanyaa.n Shuuladhaarinii

Uurdhva.n Brahmaani me Rakshe ; dadhastaad.h Vaishhnavii Tathaa |19|

Che la Dea Kumari (Shakti di Kumar, Kartikkeya) mi protegga dal Nord e la dea Shuladharini dal nord-est; Brahmani (Shakti di Brahma) mi prtegga dall’alto e Vaishnavi (Shakti di Vishnu) mi protegga dal basso.

Evam Dasha Disho Rakshech_chaamundaa ; Shava_vaahanaa yaa me

Chaagratah Paatu Vijayaa ; Paatu pR^ishhThatah |20|

Ajitaa Vaama Paarshve tu ; Dakshine Chaaparaajitaa

Shikhaamu_dyotinii Rakshedumaa ; Muurdhini Vyavasthitaa |21|

Che Chamunda la Dea mi protegga dalle dieci direzioni. Che Jaya la Dea mi protegga da di fronte e Vijaya dalle spalle, Ajita dalla sinistra e Aparajita dalla destra. Che la Dea Dyotini protegga la parte superiore e Uma sieda sulla mia testa per proteggerla.

Maalaadharii LalaaTe cha ; Bhruvau Rakshed.h Yashasvinii

Trinetraa cha Bhruvor_madhye ; Yama_ghantaa cha Naasike |22|

ShaN^khinii chak_shu_shhor_madhye ; Shrotrayorrdvaa_vaasinii

Kapolau Kaalikaa Rakshet_karnamuule ; tu ShaaN^karii |23|

Che io sia protetto da MAladhari sulla fronte, da Yashswini sulle sopracciglia, da Trinetra nel mezzo delle sopracciglia, Yamaghanta sul naso, Shankini su entrambi gli occhi, Dwaravasini mi protegga gli orecchi, Kalika le guance e Shankari l’interno delle orecchie.

Naasikaayaa.n Sugandhaa cha ; Uttaroshh_the cha Charchikaa

Adhare Chaam_R^itakalaa ; Jihvaa_yaa.n cha Sarasvatii |24|

Dantaan.h Rakshatu Kaumarii ; kanthadeshe tu chandikaa

Ghantikaa.n Chitra_ghantaa cha ; Mahaa_maayaa cha Taaluke |25|

Kaamaakshii Chibukam Rakshed.h ; Vaacham me SarvamaN^galaa

Griivaayaa.n Bhadrakaalii cha pR^ishh ; Tha_vamshe Dhanur_dharii |26|

Niilagriivaa Bahihkanthe ; Nalikaa.n Nalakuubarii

S_kandhayoh KhaN^ginii Rakshed.h ; Baahuu me Vajradhaarinii |27|

Che mi proteggano Sugandha il naso, Charchika il labbro, Amrtakala il labbro inferiore, Saraswati la lingua, Kaumari i denti, Chandika la gola, Chitra-ghanta la laringe, Mahamaya la corona del cranio, Kamakshi il mento, Sarvamangala (l’organo della) la parola, Bhadrakali il collo, Dhanurdhari la schiena. Che Neelagreeva protegga le altre parti della gola e Nalakoobari degli organi respiratori, che Khadgini protegga le mie spalle and Vajra-dharini protegga le mie braccia.

Hastayordan_dinii Rakshed_ambikaa ; ChaaN^guliishhu cha

NakhaaJN_chhuuleshvarii ; Rakshet_kukshau_rakshet_kuleshvarii |28|

S_tanau_rakshen_mahaadevii ; Manahshoka_vinaashinii

HR^idaye Lalitaa Devii ; Udare Shuula_dhaariNii |29|

Naabhau cha Kaaminii Rakshed.h ; GuhyaM Guhyeshvarii tathaa

Puutanaa Kaamikaa me ; DhraM Gude Mahishha_vaahinii |30|

Che Devi Dandini protegga le mie mani, Ambika le dita, Shooleshwari le unghie e Kuleshwari protegga la mia pancia. Che io sia protetto da Mahadevi al petto, da Shuladharini all’addome, Lalita Devi mi protegga il cuore, Kamini l’ombelico, Guhyeshwari gli organi nascosti, Pootana Kamika gli organi riproduttivi, Mahishavasini gli organi escretori.

KaTiyaa.n Bhagavatii Rakshej_jaanunii ; Vindhya_vaasinii

JaN^ghe MahaabalaaRakshet_ ; sarvakaama_pradaayinii |31|

Che la dea Bhagavati protegga la vita, Vindhyavasini le ginocchia e che colei che esaudisce i desideri, Mahabala

protegga i miei fianchi.

Gulpha_yornaarasi.nhii cha ; Paada_pR^ishhThe tu Taijasii

PaadaaN^guliishhu Shrii ; Rakshet_paadaadha_stala_vaasinii |32|

Narashiniprotegga le mie caviglie, Taijasi protegga i miei piedi, Shri protegga le dita dei piedi, Talavasini protegga la pianta dei miei piedi.

Nakhaan.h Damshh_Traakaraalii cha ; keshaa.nsh{}chaivo{dhva}.rkeshinii

Roma_kuupeshhu Kauberii ; TvachaM Vaagiishvarii tathaa |33|

Danshtrakarali mi protegga le unghie, Urdhvakeshini protegga i miei capelli, Kauberi i pori, Vagishwari la pelle.

Raktama_jjaava_saamaan_saan_ ; yasthi_medaa.nsi Paarvatii

Antraani Kaala_raatrishcha ; Pittam cha Mukutesh_varii |34|

La dea Parvati protegga il mio sangue, il midollo osseo, il grasso e le ossa; Kalaratri l’intestino, Mukuteshwari la bile e il fegato.

Padmaavatii Padmakoshe Kaphe ; Chuu_DaamaNis_tathaa

Jvaalaamukhii Nakha_jvaalaa_ ; mabhedyaa Sarva_sandhi_shhu |35|

Padmavati protegga i Chakra, Choodamani il flegma (o la milza), Jwalamukhi la lucentezza delle unghie e Abhedya le giunture.

Shukram Brahmaani me ; Rakshech_chhaayaa.n

Chhatresh_varii tathaa Aham_kaaram , Mano Buddhi.n Rakshen_me Dharma_dhaarinii |36|

Brahmani protegga il seme, Chhatreshwari l’ombra, Dharmadharini l’ego, il superego e l’intelletto.

PraaNaapaanau Tathaa ; Vyaanam_udaanam cha Samaa_na_kam.h

Vajra_hastaa cha meRakshet.h_ ; praanam Kalyaana_shobhanaa |37|

Vajrahasta protegga pran, apan, vyan, udan, saman (i cinque soffi vitali), Kalyanashobhana il prana (energia vitale).

Rase Ruupe cha Gandhe cha ; Shabde Sparshe cha Yoginii

Sattvam Rajasta_mashchaiva ; Rakshen_naaraayaNii sadaa |38|

Yogini protegga gli organi di senso, gusto, vista, olfatto, udito e tatto (…)

Aayuu Rakshatu Vaaraahii ; Dharmam Rakshatu Vaishhnavii

Yashah Kiirti.n cha Lakshmii.n cha ; Dhanam Vidyaa.n cha Chakrinii |39|

Varahi protegga la mia vita, Vaishnavi il dharma, Lakshmi protegga successo e fama, Chakrini protegga beni e conoscenza.

Gotra_Mindraani Me Rakshet_ ; Pashuunme Raksha Chandike ; Putraan.H Rakshenmahaa_Lakshmiir ; Bhaaryaa.N Rakshatu Bhairavii |40|

Indrani protegga i miei parenti, Chandika i miei animali, Mahalakshmi i figli e Bhairavi la sposa.

Panthaanam Supathaa rakshen_ ; maargam Kshemakarii tathaa

Raajadvaare Mahaa_lakshmiir_ ; vijayaa Sarvatah Sthitaa |41|

Supatha protegga il mio cammino, Kshemakari la mia strada. Mahalakshmi mi protegga alla corte del Re e Vijaya ovunque io sia.

Rakshaa_hiinam tu Yatsthaa_nam ; Varjitam Kavachena tu

Tatsarvam Raksha me Devi ; Jayantii Paapa_naashinii |42|

O dea Jayanti, tutti ciò che non è stato nominato nel Kavach, e che è perciò rimasto scoperto, sia protetto da te.

Pada_mekam na Gach_chhettu ; Yadiichchhech_chhu_bhamaat_manah

Kavache_naa vR^ito NityaM ; Yatra Yatraiva Gachchhati |43|

Tatra Tatra_artha_laabhashcha Vijayah Saarva_kaamikah ; Yam Yam Chinta_yate Kaamam

Tam Tam Praapnoti nish_chitamh ; Paramaish_varya_matulam Praapsyate Bhuutale Pumaan.h |44|

Si protegga se stessi costantemente con questo Kavach, leggendolo, ovunque si vada, e non si compia un solo passo senza di esso, se si vuole essere fortunati. Così si otterrà successo in ogni occasione e tutti i desideri saranno esauditi, e si avrà grande prosperità terrena.

Nirbhayo Jaayate martyah ; samgraa_meshhva_paraajitaH

Trailokye tu Bhavet_puujyah ; Kavache_naav_R^itah Pumaan.h |45|

La persona che protegge se stessa con il Kavach diventa impavida e mai è sconfitta in battaglia; diventa degna di lode e di onore nei tre mondi.

Idam tu Devyaah Kavacham ; Devaa_naamapi Durlabham.h

Yah PaThet.h_prayato Nityam ; Trisandhyam Shraddhayaan_vitah |46|

Daivii Kalaa Bhavet_tasya ; Trailokyeshhva_paraajitah

Jiived.h Varshhashatam ; saagrama_pamR^ityuvi_varjitah |47|

Chi legge tre volte al giorno con devozione il Kavacha della Devi acquisisce le arti divine, diventa invincibile e vive per cento anni, libero dal pericolo della morte accidentale.

Nashyanti Vyaadhayah Sarve ;Luutaa_vispho_Takaadayah

Sthaavaram JaN^gamam Chaiva ;KR^itrimam Chaapi Yadvishham.h |48|

Tutti i malanni e le ferite guariscono, tutti i veleni, di origine animale e di altra origine, risultano inefficaci.

Abhi_chaaraani Sarvaani ; Mantra_yantraani Bhuutale

Bhuu_charaah Khe_charaash_chaiva_; jalajaash_chopa_deshikaah |49|

Sahajaa Kulajaa Maalaa ; Daakinii Shaakinii Tathaa

Antariksha_charaa Ghoraa ; Daakin_yashcha MahaabalaaH |50|

Graha_bhuuta_pishaachaa_shcha ; Yaksha_gandharva_raakshasaah

Brahma_raakshasa_vetaalaah ; Kushhmaandaa Bhairavaadayah |51|

Nashyanti Darshanaattasya ; Kavache Hridi Samsthite

Maano_nnatir_bhaved.h Raag; yastejov_Riddhikaram Param.h |52|

Coloro che per mezzo di mantra e di yantra gettano la malasorte, tutti i fantasmi, gli spiriti maligni e gli esseri demoniaci che si muovono sulla terra o nello spazio, coloro che ipnotizzano, seducono o ostacolano, sono distrutti alla vista di qualcuno che porta il Kavach nel cuore.

Yashasaa vard_dharte so.api ; Kiirti Mandita_bhuutale

Japet_sapta_shatii.n Chandii.n ; kR^itvaa tu Kavacham Puraa |53|

Costui riceverà sempre maggior rispetto e potere. Sulla terra accresce la sua prosperità e la sua fama, grazie alla lettura del Kavach e dello Saptashati.

Yaavad_bhuu_mandalam ; Dhatte Sashaila_vanakaana_namh

Taavattishh_Thati medinyaa.n ; Santatih Putra Pautrikii |54|

Dehaante Paramam S_thaanam , Yatsu_rai_rapi Durlabham.h

Praapnoti Purushho Nityam ; Mahaamaayaa PrasaadataH |55|

Labhate Paramam Ruupam ; Shivena Saha Modate .. AUM |56|

La sua progenie vivrà finchè vivrà il mondo, tra le montagne e la natura rigogliosa. Per grazia di Mahamaya, otterrà il più alto rango tra i devoti, inacessibile perfino agli dei, e godrà dell’eterna beatitudine in compagnia di Shiva il Signoree. Om!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *