Seminari e Satsang 2018: La Madre Divina nel mito e nella devozione Hindu. 18 Marzo 2018

18 Marzo 2018, inizio delle festività di Chaitra Navaratri:

La Madre Divina nel mito e nella devozione Hindu
Seminario con Udai Nath

L’incontro si svolge a Pesaro, sono disponibili sette posti in presenza.
E’ possibile partecipare al seminario in collegamento Skype.
Informazioni: 370.3636348

La Shakti è l’energia formante del cosmo, la sua intelligenza creatrice, l’amore che tutto permea, il potere divino dormiente in ciascuno di noi. Lei è l’inizio e la fine, la nascita, la morte e la liberazione.

La Madre Divina è il cosmo in cui tutti noi viviamo e respiriamo, ci nutriamo e pensiamo, tutto ciò che visibile e invisibile. E’ la coscienza universale dove non c’è né io né tu, quella che dice io e tu, la mente che pensa in ogni essere pensante e dà corpo ogni cosa pensata. La forma di tutto ciò che ha forma e la liberazione dalla forma. Il vuoto in cui si abita e il vuoto in cui si nasce, il vuoto per cui si ascende e che ci sostanzia. Il cavo dell’essere, il luogo dell’essere, il Cuore.
La grande illusione e la grande sapienza. La schiavitù e la liberazione.

Signora del Tempo e della Morte, Kali, che tutte le creature governa, è quindi Madre di ogni vivente, che dal tempo nasce e nel tempo muore per nascere di nuovo. E l’inaccessibile Durga, che gli Dei, suoi figli, invocarono per la propria salvezza, mistero che rimane nascosto a loro stessi, ma che li ha generati, prima del tempo, con il potere che Le è proprio: la Parola. Vak, cantata dai Veda come la Madre suprema, forma del Suono primordiale.

Questa Grande Dea, che abita ciascun essere vivente in forma del serpente arrotolato Kundalini, può riunirsi al Supremo nello yoga, nell’amore e nell’estasi. Questo infine raccontano le storie di Savitri, Sati e Parvati, le spose mistiche del Signore Shiva.

§§§ E’ prevista una giornata successiva, di approfondimento sulla metafisica del Suono, della sillaba sacra e dei Mantra. Giornata di studio del cuore pratico e realizzativo delle dottrine Shakta e Tantra. Data e modalità da stabilire con i partecipanti. §§§

Chi desidera partecipare via Skype può chiedere l’iscrizione via telefono o messanger e sarà guidato per la registrazione al seminario.

Chi desidera approfittare dei pochi posti disponibili in presenza può prenotarsi al 370.3636348

L’orario del seminario è 9-12 e 15-18.

Aggiornamenti alla pagina: https://www.facebook.com/visionaire.org/

IL PROGRAMMA DI TUTTI GLI INCONTRI 2018 è disponibile all’indirizzo: http://blog.visionaire.org/seminars2018.pdf

 

FacebookTwitterGoogle+Pinterest

Seminari e Satsang 2018. Febbraio: Rudra Shiva e Shivaratri.

DOMENICA 11 FEBBRAIO
SEMINARIO
RUDRA SHIVA
Introduzione alla figura e alla devozione del Signore Supremo del Dharma e dello Yoga, il Mahadeva.
Shiva è il distruttore delle illusioni, colui che protegge gli eremiti, gli asceti, coloro che vivono distaccati dal mondo. Shiva è il Dio supremo, la liberazione, il padre e la madre celesti, il grande Yogi, la coscienza suprema, la non dualità, l’immortale, il Signore degli Dei e di tutti gli esseri.
“Mi inchino a te, che hai l’estensione dello spazio. Tu che hai l’aspetto di un eremita dai capelli intrecciati, con il bastone tra le mani, il ventre magro e la ciotola delle elemosine. Mi prostro a Te che sei la purezza. Tu che porti il tridente, che sei il Signore degli Dei, Tu che hai tre occhi, che sei lo spirito supremo, che sei coperto di ceneri e itifallico. Mi inchino a Te, Signore Rudra! La mezza luna adorna la tua fronte, il serpente avvolge il tuo collo, tu che impugni l’arco e il tridente. Mi inchino a Te, dall’aspetto feroce. Tu sei l’anima di tutte le creature. Tu sei il creatore e il distruttore di tutti gli esseri. Tu sei senza ira, senza inimicizia, senza attaccamento. Mi inchino a Te che sei l’immagine della Pace!” [descrizione di Shiva nel Mahabharata – Santi Parva, XLVIII]

MARTEDI 13 FEBBRAIO
SATSANG E PUJA
MAHASHIVARATRI, LA NOTTE DI SHIVA
Satsang, celebrazione di Shiva e recitazione dei Mantra sacri. 108 Mahamrtunjaya Mantra.
Alla vigilia della Luna Nuova di Febbraio/Marzo, in India si celebra la Notte di Shiva. Il Mahamrityunjaya Mantra, che si trova nel Rudra Namakam, dice di Shiva: “Tu che sei il profumo che fa sbocciare i fiori”. Dio penetra la mente come un profumo, sprigionando  all’interno, e apre alla maturazione della coscienza universale, che ci farà distaccare dall’io mortale per abbracciare la vita immortale dello yogi. Questo Mantra ha il potere di guarire dai mali fisici e spirituali e condurre gradualmente alla visione di Shiva.
La notte di Shiva sarà dedicata alla lettura dei versi del Rudra Namakam e Rudra Chamakam, due potenti preghiere dello Yajur Veda dedicate a Shiva e fortemente evocative, alla Puja e alla recitazione del Mahamritunjaya Mantra.

PER INFORMAZIONI: 370.3636348

OPPURE ALLA PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/visionaire.org/

scarica  IL PROGRAMMA DI TUTTI GLI INCONTRI 2018 IN PDF 

FacebookTwitterGoogle+Pinterest