Inno a Kama (Eros). Atharva Veda X: 9,2.

Il Signore Rudra è chiamata “Kama” o Kameshwara perché egli stesso è il ‘Desiderio Primodiale’. L’intero universo nacque a causa del desiderio. In principio, non vi era né esistenza né non-esistenza, né spazio né tempo. Non c’era nessun essere individuato. Shiva (Brahman), da solo, respirava senza vento. Questa azione primordiale è chiamata “Nascita”. Tutto accadde a causa del desiderio. Quindi Shiva è anche “Kama”.

1. Al toro che uccide il nemico, a Kama, mi sia concesso rendere omaggio con il ghee, l’oblazione, e il burro fuso. Tu, ora che sei stato esaltato, sconfiggi i miei nemici con forza!

2. Il cattivo presagio che ferisce la mia mente e l’occhio, che assilla e rattrista, che sia rivolto sul mio nemico. Ora che ho lodato Kama, mi sia concessa la vittoria!

3. I brutti sogni, o Kama, e la sfortuna, O Kama, la mancanza di figli, la cattiva salute, e la fatica, tu fai, O forte Signore, che ricadano su colui che ordisce il male contro di noi!

4. Scacciarli, O Kama, respingili, O Kama; possano i miei nemici finire sconfitti! Quando siano stati rinchiusi nel buio più fondo, tu, o Agni, brucia le loro dimore!

5. Questa mucca da latte, O Kama, che i saggi chiamano Vak Virag (Parola), si dice che sia tua figlia, da lei allontana i miei nemici; che il respiro, il bestiame, e la vita siano abbondanti!

6. Con la forza di Kama, Indra, Varuna, e Vishnu, con la forza di Savitar, con il potere sacerdotale di Agni, che io possa dominare i nemici, come un abile timoniere guida una barca.

7. Il mio maestro, il forte Kama, mi conceda libertà dall’inimicizia! Che gli dèi siano insieme il mio rifugio, che rispondano concordi alla mia invocazione!

8. Accettate e gradite il mio sacrificio con il burro fuso e il ghee, e siate lieti (O dèi), di cui Kama è il più alto, in questo luogo, così che io sia libero da ogni conflitto!

9. O Indra, Agni e Kama, stabilite un’alleanza, sconfiggete i miei nemici, e quando siano caduti nell’oscurità, o Agni, brucia le loro dimore!

10. Sconfiggi, O Kama, i miei nemici, scagliarli nel buio. Restino privi di vigore, senza linfa, perché non vivano ancora un solo giorno!

11. Kama ha ucciso i miei nemici, e un ampio spazio lui mi ha concesso per prosperare. Possano le quattro direzioni dello spazio obbedirmi, e le sei (regioni) portino a me il burro!

12. Essi (i nemici) devono galleggiare riversi come barche spezzate! Non vi sia alcun ritorno per coloro che sono colpiti dai nostri fendenti.

13. Agni è una difesa, una difesa Indra, Soma una difesa. Che gli dèi respingano il nemico!

14. Con i suoi uomini ridotti, cacciato, l’odiato (nemico) andrà, abbandonato dai suoi amici! E sulla terra scintilleranno i lampi; che il Dio potente schiacci i nemici!

15. Questo fulmine possente regge ciò che è mobile e l’immobile, così come i tuoni. Che il sole che sorge con il suo potere e la sua maestà faccia precipitare i miei nemici!

16. Con questa tua tripla potente difesa, O Kama, con l’incantesimo che ti rende invulnerabile, con tutto ciò allontana i miei nemici; dunque il respiro , il bestiame e la vita possano prosperare!

17. Con la stessa arma con cui gli Dei hanno respinto gli Asura, con cui Indra ricondusse i Dasyu alle tenebre, O Kama, respingi da questo mondo i miei nemici!

18. Come gli dei hanno respinto gli Asura, come Indra ha costretto il demoni nelle tenebre, così, O Kama, fai arretrare i miei nemici!

19. Kama è nato per primo,  e né gli dèi, né i Padri, né gli uomini lo hanno eguagliato. A questi tu sei superiore e sei il più grande, e a te, O Kama, mi inchino con reverenza.

20. Grandi sono i cieli e la terra, nello spazio, ma per quanto le acque si sollevino, per quanto si innalzi il fuoco, a tutti sei superiore.

21. Grandi sono le direzioni (cardinali) e le direzione intermedie, grani lo sono le regioni terrestri e quelle del cielo, ma a tutti sei superiore.

22. Esistono molte api, pipistrelli, insetti, come molti spiriti, alberi, serpenti, ma a tutti sei superiore.

23. Tu sei superiore a tutto ciò che apre e chiude gli occhi, superiore a tutto ciò che sta fermo, superiore all’oceano, O Kama, Manyu! a tutti sei superiore.

24. Non è il vento pari a Kama, non il fuoco, non il sole, e non la luna. A tutti sei superiore.

25. Con quelle forme di felicità e di grazia, O Kama, attraverso le quali ti manifesti e da tutti sei conosciuto, entra in noi, e altrove scaccia i cattivi pensieri!

[Traduzione: Beatrice Polidori]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *