Gli uccelli

Gli uccelli dai rami cantano la morte
di chi, di chi.
Mortifero canto che rimanda al fatto
non detto della notte e avverte
chi chi chi chi… l’estrema importanza
che ci è sfuggita di un soffio ascoltando
soltanto le mani. Palese è
che il canto preluda la morte, l’incosciente
rumore del vivo, il corpo
che sigilla il suo canto, a guida
del plotone di uccelli sul ramo.
Domani verranno, cantando.

(2 giugno 2009)

FacebookTwitterGoogle+Pinterest

4 Replies to “Gli uccelli”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *